giovedì 12 gennaio 2012

Divelta e rubata la pietra d'inciampo dedicata a don Pappagallo


SHOAH: ROMA, DIVELTE 'PIETRE INCIAMPO' DEDICATE A VITTIME SAMPIETRINI IN OTTONE POSTI A TERRA APPENA DUE GIORNI FA (ANSA) - ROMA, 12 GEN - I tre sampietrini dorati dedicati a tre deportati ebrei (le sorelle Spizzichino e il prete reso celebre da 'Roma citta' aperta' Don Pappagallo), installati appena due giorni fa in via Santa Maria in Monticelli nel ghetto di Roma, sono stati divelti e sostituiti da sampietrini normali.
A denunciare l'accaduto e' Adachiara Zevi, curatrice del progetto 'Pietre d'inciampo a Roma'.
Le 'Pietre di inciampo', realizzate in ottone per un valore di 100 euro, sono state collocate a terra il 10 gennaio scorso dall'artista tedesco Gunter Demnig in ricordo delle vittime dell'Olocausto. Sulla superficie superiore sono impressi i nomi, le date di nascita e di morte e il luogo di deportazione delle vittime del nazifascismo.
''E' un furto oltraggioso - afferma la Zevi -, sicuramente premeditato perche' chi lo ha compiuto di certo aveva con se' i sampietrini normali con cui sostituire quelli in ottone. E' un episodio incredibile''. (ANSA).
P.S. Questa era la notizia dell'ANSA che abbiamo subito pubblicato, nel pomeriggio del 12 gennaio; poi siamo andati a verificare insieme ad altre compagne e compagni e fortunatamente la pietra è ancora al suo posto, al contrario di quelle dedicate alle sorelle Spizzichino, per le quali abbiamo portato in piazza la nostra indignazione e protesta.
Stampa il post

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

In ricordo di Walter Rossi, Roma 30 settembre