lunedì 11 aprile 2011

Cancellate le scritte nazifasciste all’Esquilino



Il 7 aprile 2011, squadre dell’Ufficio decoro urbano dell’AMA hanno iniziato la pulizia delle scritte sui muri nel quadrante sud del rione Esquilino di Roma. Cancellate scritte varie e, in particolare, le svastiche, le croci celtiche e tutti gli altri simboli nazifascisti, che da tempo, come da noi denunciato, infestavano le vie del rione.
Un grande risultato, conseguenza dell’impegno e delle pressioni esercitate con lettere e comunicati dalla Sezione ANPI “don Pappagallo” sin dall’agosto 2009 nei confronti delle Autorità cittadine competenti (Comune di Roma, I Municipio, Polizia Municipale, Prefetto, Questura).
Significative sono state le manifestazioni simboliche dei militanti antifascisti che, “armati” di vernice e pennello, sin dall’autunno 2009, si sono ritrovati per le strade e le piazze dell’Esquilino, sia quelle effettuate (ben quattro) nel corso del 2010, insieme ai partiti ed alle associazioni democratiche del rione per togliere i manifesti abusivi di Casapound a Piazza Vittorio Emanuele.
Tutte le nostre iniziative sono, come sempre, comprovate da documentazione scritta e da fotografie postate in questo sito internet.
Un grazie di cuore a tutte le compagne e i compagni, le cittadine e i cittadini democratici, che si sono impegnati con determinazione, senso civico e animati da genuino spirito anrtifascista. Un ringraziamento a Orlando Corsetti, Presidente del I Municipio, per la preziosa collaborazione prestata.
A corredo di queste righe le foto di denuncia ultime, scattate nel luglio 2010, e quelle che documentano l’intervento di pulizia.

La Resistenza continua!


Marco Foroni
Segretario
Sezione ANPI “don Pappagallo”
Esquilino-Monti-Celio
Stampa il post

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

In ricordo di Walter Rossi, Roma 30 settembre