mercoledì 17 giugno 2009

LA RESISTENZA CONTESA - Mostra di manifesti politici al Museo della Liberazione di via Tasso


Al Museo storico della Liberazione di Roma, via Tasso 145, è possibile visitare la mostra documentaria La Resistenza contesa. Memoria e rappresentazioni dell’antifascismo nei manifesti politici degli anni Sessanta e Settanta del XX secolo, allestita dal Museo, con il contributo della Provincia di Roma, nei locali dell’appartamento acquistato e assegnato ad esso un anno fa dall’allora Ministro dei beni e attività culturali Francesco Rutelli.

La mostra, che resterà aperta fino al 26 luglio, è realizzata con l’impegno di ricerca ed espositivo del Centro studi movimenti–Parma e propone diverse rappresentazioni dell’antifascismo e della Resistenza propagandate dai partiti democratici tradizionali e dai nuovi movimenti d’opposizione di sinistra degli anni Sessanta e Settanta del XX secolo. Nonostante i forti contrasti tra forze di governo e di opposizione e tra opposizione parlamentare ed extraparlamentare, tutti attinsero ad un comune patrimonio di immagini e di simboli. Parole d’ordine, pratiche di lotta e visioni ideologiche permanevano, tuttavia, differenti e talora antitetiche. Sui manifesti il contrasto fra elementi iconografici comuni e messaggi politici differenti emergeva evidente. Ciò rende particolarmente efficace la rappresentazione e suscita interessanti problematiche.

Tra gli autori dei manifesti Alfredo Chiappori, Guido Crepax, Renato Guttuso, Milo Manara, Nani Tedeschi, Telmo e Ettore Vitale.

Sezioni della mostra
Vecchia e nuova Resistenza - Due, tre, molte Resistenze - L’incubo del passato - Per lo Stato, contro lo Stato - Festa grande d’aprile
Stampa il post

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

In ricordo di Walter Rossi, Roma 30 settembre