mercoledì 17 giugno 2009

Il “caso Italia” e l’unità d’azione degli antifascisti



La sezione ANPI di Trastevere “Omero Ciai” invita tutti a discuterne giovedì 25 giugno 2009 - Ore 21
Spazio dibattiti della Festa di Liberazione
Piazza Mastai – Roma

La Sezione ANPI “Omero Ciai” di Trastevere invita le Sezioni ANPI di Roma e i cittadini a discutere i modi e gli strumenti che gli antifascisti si devono dare per resistere alla deriva antidemocratica italiana, al ritorno degli squadrismi, all’abbandono dei principi della legalità repubblicana e costituzionale.Siamo molto preoccupati della deriva della situazione italiana, nella quale il governo di destra dà forza alle spinte reazionarie con l’uso prepotente della potenza economica, della propaganda televisiva e giornalistica, con leggi antidemocratiche e reazionarie (riforme elettorali, “pacchetti sicurezza”, riduzione degli spazi di libertà di espressione). L’Italia viene sempre più indicata in Europa e nel mondo come un paese in cui la democrazia è a rischio.
Siamo molto preoccupati perché l’opposizione è senza voce, perché la sinistra è frammentata, perché i movimenti e le proteste dei cittadini non trovano gli spazi per essere conosciute, per collegarsi tra di loro, per costruire un unico grande movimento democratico e antifascista.In che modo l’A.N.P.I., la più grande organizzazione antifascista d’Italia, ricca degli uomini e degli ideali che hanno guidato la Resistenza e la lotta partigiana, può contribuire a superare queste difficoltà?
Stampa il post

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails

In ricordo di Walter Rossi, Roma 30 settembre